Voucher Digitali I4.0 2018: il sistema camerale finanzia la digitalizzazione delle PMI

Il Ministero dello sviluppo economico ha avviato il “Piano Nazionale Industria 4.0 – Investimenti, produttività ed innovazione”, recentemente rinominato “Piano Nazionale Impresa 4.0”, ad evidenziare la pervasività del nuovo paradigma tecnologico e produttivo.

La Camera di Commercio della Romagna – Forlì-Cesena e Rimini mette a disposizione Voucher Digitali, avendo approvato il progetto “Punto Impresa Digitale” (PID), al fine di promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle micro, piccole e medie imprese (MPMI) di tutti i settori economici.

Nello specifico, con l’iniziativa “Bando voucher digitali I4.0 – Anno 2018” sono proposte due misure che rispondono ad altrettanti obiettivi specifici tra loro complementari:

  • sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI e tra esse e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie I4.0, attraverso la realizzazione di progetti in grado di mettere in luce i vantaggi ottenibili attraverso il nuovo paradigma tecnologico e produttivo;
  • promuovere l’utilizzo, da parte delle MPMI della circoscrizione territoriale camerale, di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Nazionale Impresa 4.0.

 

Per seguire la nostra mission di dare solide radici al business dei nostri Clienti, per supportare le imprese riportiamo un estratto (non esaustivo) del bando per l’assegnazione dei Voucher Digitali:

  • Domande inviabili con Webtelemaco di Infocamere dal 17/7/18 al 17/10/18
  • Soggetti ammissibili: PMI (<50M fatturato e <250 dipendenti)
  • Spese ammissibili sostenute dalla data di presentazione domanda fino al 180° giorno successivo alla determina delle graduatorie
  • Principali ambiti tecnologici previsti, su cui possiamo supportare le imprese
    • cybersicurezza e business continuity
    • Big Data e Analytics, Intelligenza Artificiale
    • sistemi di e-commerce
    • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet e fatturazione elettronica
    • sistemi EDI, Electronic Data Interchange
    • system integration applicata all’automazione dei processi
  • Misura A: progetti di introduzione di nuove tecnologie, condivisi da 3 a 20 imprese (voucher richiedibile da 1 sola impresa di quelle coinvolte e suddiviso fra di esse in caso di assegnazione)
    • investimento minimo 3.000€
    • importo massimo voucher: 20.000€
    • assegnazione tramite graduatoria con punteggio sul progetto
  • Misura B: servizi di formazione e consulenza per singole imprese
    • investimento minimo 5.000€
    • importo massimo voucher: 10.000€
    • copertura del 60% dei costi ammissibili per formazione (solo enti accreditati)
    • copertura del 50% dei costi ammissibili per consulenza
    • assegnazione in ordine cronologico

Riportiamo anche l’elenco dei Bandi aperti di alcune altre Camere di Commercio italiane:

Quali sono le soluzioni consulenziali di VM Sistemi che possono rientrare fra i costi ammissibili del Voucher digitale?

Voucher Digitali Cybersicurezza
Voucher Digitali Data Analytics
Voucher Digitali Fatturazione Elettronica

Alfeo Casta
VM Sistemi – Administrative Director

Related Posts

Pin It on Pinterest