Standard ETIM per la digitalizzazione delle informazioni di prodotto e un business più agile

Il prodotto è un’entità fisica tangibile, con prestazioni proprie, costituita di attributi fisici (per esempio, dimensione, peso, colore, ecc.), psicologici (per esempio simbolici, ostentativi, ecc.) e di servizio (per esempio, affidabilità, garanzia, assistenza, ecc.). Nel tempo l’accezione del termine prodotto si è allargata, arrivando a comprendere “tutto ciò che può essere offerto a un mercato a fini di attenzione, acquisizione, uso e consumo, in grado di soddisfare un desiderio o un bisogno. Esso può consistere in oggetti fisici, servizi, persone, località, istituzioni e idee” (Kotler, 1992).

Quando abbiamo a che fare con prodotti di vario genere, spesso perdiamo tempo a catalogarli e suddividerli più che a studiarne sviluppi, innovazioni e nuovi business.

Il modello ETIM fornisce un elenco delle più importanti caratteristiche tecniche di ogni classe di prodotto, per descrivere e trovare i prodotti in maniera più semplice e veloce. Ogni classe ha svariati sinonimi è stata quindi creata in modo che tutti nel settore possano parlare di quei prodotti senza confusione mettendo d’accordo i diversi livelli comunicativi-trasmissivi.

La classificazione di prodotto offre quindi la struttura standardizzata per i dati riguardanti il prodotto, che possono essere scambiati in modo uniforme con uno standard comunicativo e che possono essere utilizzati in vari applicativi

Il miglioramento qualitativo del lavoro è indiscusso, sono moltissimi i motivi per cui le aziende incrementano e migliorano il proprio lavoro, potenziando la propria rete infrastrutturale interna ed esterna.

Vantaggi concreti:

  • Riduzione degli errori e dei costi dovuti dalla risoluzione degli stessi
  • Riduzione del tempo e dei costi anche nel meccanismo generale, poiché il miglioramento della comunicazione favorisce un lavoro più sequenziale, fluido e corretto
  • Aggiornamenti automatici e veloci di categoria, per aumentare la qualità generale, la completezza delle informazioni e la loro correttezza
  • Logistica più performante
  • Possibile riutilizzo delle informazioni: i dati sono classificati con ETIM una volta solamente e possono essere utilizzati per più scopi, per una gestione ancora più efficiente del DB di prodotto
  • Ottimizzazione del catalogo per l’utilizzo del dato in maniera uniforme e veloce
  • Standardizzazione delle interfacce per un più automatico e semplice scambio dei dati
  • Personalizzazione delle informazioni del prodotto, favorendo cosi, possibilità di sviluppo marketing
  • Semplificazione dell’estrapolazione del dato statistico al fine del miglioramento strategico aziendale

 

 

Rachele Amadori
VM Sistemi – Marketing Specialist

Related Posts

Pin It on Pinterest