Impresa 4.0: le PMI al passo con i tempi. L’intervista a Gian Domenico Ceroni e Fabio Bianco su Watt Elettroforniture

Con la conclusione del SAP Business One Forum 2017, nel numero di Giugno-Luglio 2017 della rivista Watt Elettroforniture, i nostri CEO Gian Domenico Ceroni e ERP Solutions Manager Fabio Bianco discutono il futuro delle PMI verso l’idea di un Impresa 4.0.

1706_Rassegna giugno 2017 - Protagonisti Produzione1

Forte dell’esperienza maturata negli anni, VM Sistemi ha potuto dare un incisivo contributo al SAP Business One Forum 2017, che si è svolto lo scorso maggio. L’evento ha rappresentato un’importante occasione per approfondire il rapporto delle PMI con la nuova rivoluzione industriale 4.0, che sta interessando tutti i settori e le aree organizzative delle aziende.

Con Gian Domenico Ceroni, President & CEO, e Fabio Bianco, ERP Solutions Manager di VM Sistemi abbiamo puntato i riflettori proprio sul fondamentale tema dell’industria 4.0.

Economia digitale. Come trionfare sul mercato?

Per mantenere elevati i livelli competitivi nel panorama dell’economia digitale, le aziende sono chiamate a porre particolare attenzione su quattro aree: velocità di azione, soddisfazione dei clienti, personalizzazione dei prodotti e collaborazione. Oggi tutto questo si traduce con il concetto di Industria 4.0, il rivoluzionario processo di integrazione digitale tra tutte e componenti aziendali.

Quali sono le azioni da intraprendere per essere protagonisti e trarre vantaggio da questa nuova rivoluzione?

Le mosse che le aziende non possono prescindere dal compiere per definirsi “disruptive”, quindi giocare la partita della trasformazione digitale da protagonisti, sono diverse. Innanzitutto saper individuare le priorità, per non essere travolti dalla contingenza, poi saper semplificare e quindi analizzare la situazione aziendale in tempo reale, attraverso pochi numeri riassuntivi da analizzare in maniera semplice e veloce. Inoltre è importante saper narrare, raccontare, comunicare, per non vanificare il tanto lavoro fatto, in modo che i clienti sappiano trarre valore da esso. In più, è importante saper cambiare, perché “il solito” non fa emergere nella competizione, il tutto essendo in grado di gestire l’imperfezione. L’importante è che i risultati siano il meno “sbagliati” possibile.

Le Imprese 4.0 sono aziende “apripista” di indole dirompente, che sono spinte da esigenze di mercato, ma hanno visione e strategia chiare, intraprendendo prima di altre percorsi di trasformazione per adattarsi ai nuovi scenari.

Come cambia il mercato l’Industria 4.0?

La prima rivoluzione industriale prese il via con l’introduzione di strumenti di produzione meccanici, nello specifico le macchine a vapore, e si potrebbe riassumere con l’aggettivo di forza. Con la seconda cambiò l’organizzazione del lavoro e con l’introduzione dell’energia elettrica fu possibile attivare le linee di montaggio, che permisero la produzione in scala. La terza rivoluzione è stata guidata dall’automazione, dall’elettronica e dall’informatica, all’insegna della velocità. Questa quarta rivoluzione industriale, che stiamo vivendo, spinge verso l’interconnessione di tutti i componenti della produzione, grazie alle nuove tecnologie digitali, che porteranno produzione, distribuzione e consumi all’istantaneità.

Non si riferisce quindi solo all’industria?

Esatto, l’attuale rivoluzione non può essere confinata alla sola industria, che funge sì da traino dell’economia, coinvolgendo però tutta la filiera, fino al consumatore finale e mutando quindi gli assetti del mercato, sollevandone nuovi bisogni.

Viene da sé che il concetto di Industria 4.0 risulti riduttivo e, trasversalmente ai settori di attività imprenditoriale, sia doveroso parlare di Impresa 4.0, nonché di Cliente 4.0.

Cosa cambia l’Impresa 4.0 sul vostro core business rispetto al passato?

La nostra mission non cambia. Dare solide radici ai nostri Clienti, per la crescita del proprio business, attraverso soluzioni tecnologiche uniche e ritagliate su misura rispetto ai loro bisogni, resta un obiettivo attuale, anche se in continuo rinnovamento, a sua volta guidato dalle nuove tecnologie.

Saper fornire soluzioni infrastrutturali e applicative iperintegrate, aggiungendo perciò valore alla somma delle singole componenti, rispetta la nostra natura e per raggiungere l’istantaneità stiamo mettendo in campo tutte le nostre competenze, finalizzate al governo di tecnologie in grado di segnare una netta e profonda linea di demarcazione fra il tradizionale ed il nuovo.

In questo scenario, di quale vostra soluzione vorreste parlarci?

Nel contesto del SAP Business One Forum, abbiamo presentato ufficialmente “lightOne”, la nostra nuova soluzione ERP basata appunto su SAP Business One, realizzata specificatamente per i Distributori di Materiale Elettrico. Il connubio della potenza di SAP, dell’innovatività della piattaforma HANA e della nostra esperienza ultratrentennale maturata al fianco degli operatori del settore del Materiale Elettrico, permette a lightOne di rappresentare un salto importante per le imprese del settore. E nulla sarà più come prima.

1706_Rassegna giugno 2017 - ADVQuali sono le funzioni permesse da lightOne?

 

Esso permette la gestione delle particolari caratteristiche di Clienti e Fornitori del settore quali ad esempio: Addebito taglio cavi, Importo minimo d’ordine, Importo ticket d’urgenza, Giorni di approvvigionamento, Codice giro consegna, Linea sconto e Rating. Anche gli Articoli sono stati arricchiti di informazioni specifiche, come ad esempio: Precodice, Categoria di sconto, Famiglia statistica, Quantità minima di acquisto e di vendita, % addebito fuori confezione e Classe ABC. lightOne permette inoltre l’inserimento, la consultazione e l’offerta, in modo semplice e completo, anche dei prodotti “non codificati”, di Articoli alternativi o compatibili, e di Articoli sostituiti e sostituenti da parte dei Fornitori, al fine di mantenere una storicizzazione dei prodotti obsoleti rispetto agli ultimi modelli in vendita.

Il software garantisce flessibilità?

lightOne è dotato di una struttura estremamente flessibile per la gestione dei listini, degli sconti e delle campagne promozionali, governando una notevole varierà di situazioni e combinazioni.  Grazie al modulo METEL, lightOne offre la standardizzazione globale delle procedure di creazione e gestione dei documenti, quali: listino prezzi, ordine e relativa conferma, documento di trasporto, fattura, integrando anche la Designazione tecnica cavi, nonché ELECTROCOD.

Altri due aspetti fondamentali per l’operatività quotidiana degli operatori del materiale elettrico sono il controllo della Marginalità e le Trattative di recupero da Fornitore, che lightOne gestisce approfonditamente.

Le funzioni relative alla marginalità devono essere molto importanti…

La consultazione o l’analisi dei margini avviene attraverso diverse funzionalità e a diversi livelli di dettaglio: partendo dalla singola riga di documento o effettuando analisi con vari livelli di raggruppamento. Attraverso la storicizzazione dei costi, è possibile analizzare le marginalità anche dopo mesi o anni dalla creazione del documento, personalizzando anche “alert” per un’analisi della marginalità in tempo reale, preimpostando soglie che definiscano “sottomargine” e “sottocosto” per singoli precodice e categoria di sconto, o addirittura per singolo codice articolo. lightOne consente al distributore di conoscere la reale marginalità di ogni transazione e verificare che gli venga riconosciuto quanto realmente concordato con il fornitore. Si tratta di una modalità operativa molto utilizzata dai produttori di materiale elettrico e può essere sfruttata sia per una singola fornitura di materiale, sia in maniera “continuativa” per tutte le vendite fatte ad un determinato cliente, durante un periodo di tempo prestabilito.
In pratica è una garanzia di guadagno?
 

Il distributore potrà vendere il materiale ad un prezzo inferiore al margine minimo o addirittura sottocosto, in quanto, a fronte di un accordo, il produttore gli riconoscerà un “recupero” degli importi necessari per riportare tale vendita ad un margine adeguato. Questi recuperi solitamente sono erogati dal fornitore in diverse modalità: note di accredito a valore, materiale omaggio, extra sconti su forniture successive, addebiti per minimo d’ordine non raggiunto, premi periodici, recuperi da fornitore, importi di trasporto, ticket d’urgenza, ecc.

Ci sono altre funzionalità da segnalare?

lightOne ha particolari politiche parametrizzabili di approvvigionamento e riordino, che si basano su un’analisi previsionale rispetto a rotazioni, tempi dei fornitori, stagionalità, quantità delle confezioni, giorni di scorta separati, scorte fra i reparti, lotti forzati o più economici, il tutto al fine di ottimizzare la logistica di magazzino e minimizzarne i tempi di giacenza.

lightOne consente inoltre di gestire il processo di ricevimento merce, spunta, etichettatura ed eventuale riconfezionamento, seguendo passo a passo l’operatore nelle varie fasi.

L'istantaneità di lightOne

Marco Trivisonno
VM Sistemi – Marketing Support

Related Posts

Pin It on Pinterest