Endpoint Management: come rendere semplice uno scenario complesso!

Complici i nuovi scenari lavorativi, le aziende moderne forniscono ai propri dipendenti sempre più terminali in grado di garantire la continuità lavorativa anche oltre la classica postazione di lavoro. Computer portatili, tablet, smartphone sono solo alcuni dei device  che compongono la dotazione tipica del dipendente.  Il tutto ovviamente non in sostituzione, ma in affiancamento alle postazioni desktop. A completamento del quadro, l’adozione di politiche BYOD contribuisce a creare un parco device praticamente sconfinato.

Ma cosa significa per il comparto IT dover affrontare uno scenario di Endpoint così frammentato?

In uno scenario simile può diventare complicato anche solo svolgere le attività più banali: dalla gestione degli update, alla distribuzione di software e App, sino alle soluzioni di security e protection. Spesso occorre dover ricorrere ad una moltitudine di applicazioni, ognuna adatta alla gestione di una singola funzione o di un singolo terminale. Per le aziende più strutturate diventa non trascurabile anche il costo di gestione lato server di una simile infrastruttura.

La soluzione: l’Endpoint Management

Tuttavia esiste il modo di semplificare anche gli scenari più complessi, grazie a un servizio strutturato di Endpoint Management. Un’unica soluzione in grado di garantire e gestire la compliance del software e della sicurezza, dal laptop ai server, ai dispositivi mobile. Possiamo immaginare quindi una soluzione in grado di distribuire software e App automaticamente e indipendentemente che si parli di sistemi Windows/Linux/Osx o di smartphone Apple e Android. Che svolga approfondite analisi del parco installato identificandone le vulnerabilità e che sia in grado di  distribuire le più idonee soluzioni di protezione. Un sistema in grado di gestire la diffusione di Patch e Fix su parametri prefissati (non solo Patch di sistema ma anche applicative quali Adobe, Apple, Google, Mozzilla, Java, etc).

Tra le principali caratteristiche che si possono trovare in una soluzione di Endpoint Management possiamo trovare:

  • Lifecycle Management (che può comprende: Asset Discovery, Hardware and Software Inventory, Software Distribution, Remote Control, etc)
  • Software Use Analysis
  • Security and Compliance Management
  • Patch Management
  • Power Management
  • Core Protection
  • Mobile Device Management

Per quanto riguarda la gestione del BYOD esiste inoltre la possibilità di riuscire a separare le parti dei dispositivi Mobile dedicate all’uso privato (e quindi ignorabili dal sistema) da quelle dedicate alle attività di business, su cui traghettano dati importanti, e quindi da poter gestire rispettando tutte le policy aziendali previste.

Endpoint Management:  il momento è giunto!

Abbiamo visto in generale le possibilità offerte da una moderna soluzione di Endpoint Management, e come, l’adozione di un sistema di questo tipo, sia in grado di semplificare notevolmente l’operatività, offrendo inoltre un controllo sull’errore sicuramente più rilevante delle tradizionali soluzioni.

Non resta quindi che approcciare il prima possibile questo tipo di soluzioni, per non correre il rischio di arrivare tardi… perché l’”Endpoint Management” è solo lo “Startpoint”.

Related Posts

Pin It on Pinterest